Ultima modifica: 1 Dicembre 2015

Area 3: Cittadinanza attiva

Docente Funzione Strumentale: Margherita Barone

Fondamentale per tale funzione è la promozione di un’etica della responsabilità, sviluppando i valori della non violenza, del rispetto delle minoranze, della cura dell’ambiente, della memoria, dell’impegno civile e del senso della legalità.

Finalità di tale area diventa il superamento dell’idea della educazione quale mera enunciazione di norme e l’integrazione del tradizionale approccio trasmissivo con esperienze personali e con partecipazioni a eventi culturali. In tal modo la norma diventa risorsa della libertà propria e degli altri, mentre le devianze degradano e vengono svuotate di significati aggreganti; si tenta di rendere visibile il confine tra legalità e illegalità e vengono offerti modelli di comportamento alternativi reali. La scuola diventa dinamica e polifunzionale, centro culturale, propulsore del senso civico e dei valori delle regole di vita civile.

Sono state individuate tre aree progettuali nell’ambito dell’area Cittadinanza attiva – educazione alla legalità.

Legalità e intercultura

L’area progettuale, “Legalità e intercultura”, nasce dalla riflessione sui principi e valori costitutivi dell’essere cittadino e in particolare la tolleranza, la solidarietà, la parità dei diritti e la responsabilità.

Linguaggio e comunicazione

L’area progettuale, “ Linguaggio e comunicazione”, nasce dall’esigenza di ampliare le competenze espressive e di comprensione dei destinatari delle attività in esso proposte.

Ambiente sport e salute

L’area progettuale, ”Ambiente sport e salute”, viene sviluppata in base all’esigenza di una costante azione di prevenzione, sensibilizzazione ed educazione che investe l’agire umano a partire dal proprio corpo per arrivare all’ambiente e al territorio in cui si opera.

Scheda progetto funzione strumentale